Fandom

Enciclopedia della Protezione Civile Wiki

Misure antincendio: le porte tagliafuoco

160pagine in
questa wiki
Crea nuova pagina
Commenti0 Condividi

La scelta del giusto tipo di portone industriale, infatti, può fare la differenza in quanto permette di innalzare in maniera esponenziale il livello di sicurezza in ambienti sottoposti a rischio d’incendio. 

Ma in cosa consistono questi tipi di chiusure? Cominciamo, innanzitutto, a chiamare le cose con il proprio nome: i modelli di porte e portoni tagliafuoco sono solitamente chiamati portoni REI, che è la sigla che identifica gli elementi costruttivi in grado di mantenere per un certo tempo la tenuta alle fiamme e ei gas caldi, oltre che l’isolamento termico dell’ambiente in cui vengono posti. In particolare, la sigla REI è l’acronimo di tre parole francesi, ossia “Resistence” (Resistenza), “Entretenir” (Ermeticità) e “Isolement” (Isolamento). Con resistenza si intende la capacità di mantenere la resistenza meccanica anche in presenza di fuoco; con ermeticità si intende invece la capacità di non far passare fiamme, vapori o gas caldi; infine, l’isolamento termico è la capacità di ridurre la trasmissione del calore. Esistono vari livelli di resistenza, ermeticità e isolamento, e per capire questa variabile è necessario prendere il considerazione le cifre che seguono la sigla REI, e che identificano le classi di resistenza al fuoco. Le classi in questione sono: 10, 15, 20, 30, 45, 60, 90, 120, 180, 240 e 360; ma cosa significano questi numeri? Le cifre che seguono la sigla REI stanno ad indicare i minuti primi di tempo per i quali viene assicurata la resistenza al fuoco, e che vengono assegnati dopo attenti test e verifiche.


È chiaro che tutto ciò è di primaria importanza quando si parla di chiusure di ambienti in cui ci sia il rischio che si sviluppino incendi, e i portoni industriali pensati per questi contesti  sono quindi studiati per avere un certo livello di resistenza al fuoco, che può variare a seconda delle necessità. In commercio si possono trovare, per esempio, delle porte e dei portoni con resistenza al fuoco REI 60, 120 o 180. L’idoneità delle chiusure industriali deve inoltre essere verificata dalla presenza della marchiatura di identificazione del prodotto in conformità alla NORMA UNI 9723 e DM14.12.93. Tali tipologie di chiusure sono necessarie e richieste, in particolare, per dividere aree e vani diversi all’interno di ambienti quali i parcheggi, i magazzini e i capannoni, e in generale in quei posti in cui il pericolo di incendi sia più marcato.


È molto importante scegliere le chiusure industriali migliori a seconda del tipo di contesto e ambiente in cui si vogliono collocare: se, per esempio, dobbiamo scegliere delle chiusure per l’industria alimentare, per un autolavaggio o per un laboratorio, opteremo per l’installazione porte autoriparanti, negli impianti di compostaggio o negli stoccaggi agricoli propenderemo per delle tende scorrevoli, per ambienti a rischio incendio o esplosioni sarà invece necessario assicurarsi che le chiusure siano, innanzitutto, ti topo REI. I portoni tagliafuoco, dotati di sistema di chiusura automatica in concomitanza con lo scattare dell’allarme antincendio, assicurano un livello di sicurezza e protezione che non è possibile sottovalutare. 

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki casuale